Una Storia d’Estate da Raccontare

Mezzanotte d’estate. Posto nuovo, vecchi amici. I capelli più chiari, la pelle più scura. Il bicchiere pieno, la mente vuota. La musica che mi piace, il ritmo che sveglia i muscoli. Ti noteró in mezzo alla folla. Vestito bianco, sandali da sera. Forse ti sentirai osservata. Ci scontreremo con gli sguardi, li sentiremo come calamite in un campo magnetico. Cinque secondi intensi. Poi tornerai a parlare con i tuoi amici. Immaginerò la tua vita, mi domanderò se stai con uno dei ragazzi che ti circonda. Continuerai a bere il tuo drink, ma ti volterai ogni tanto per cercarmi. Non mi troverai, io continuerò ad osservarti. Ballerai sotto la luna, muovendo la testa e le braccia in modo armonioso. Mi sedurrai senza saperlo. Avrò sete e vorrò un altro drink. Ti passerò affianco, lo noterai. Ammiccherò. Ci rincontreremo poco dopo vicino al bancone del bar, sarai da sola. “Ti stavo aspettando” ti diró. “Non ci credo” mi risponderai. “Cosa bevi?”. Assaggerai il mio cocktail e mi dirai che ti piace. Ne ordineró uno anche per te e brinderemo a quell’incontro. L’alcol scioglierà il ghiaccio nei bicchieri e il muro tra di noi. Ti sorrideró, arrossirai. Ti prenderò la mano, mi guarderai. “Ti va di scomparire?”.

22464709a5c79dd1c09c33c0324d2eb4

Lasceremo la musica alta per andare alla spiaggia più vicina, senza avvisare le nostre compagnie. Ci spoglieremo, lasciando i vestiti sulla sabbia, sistemando i telefoni, i soldi e le chiavi nella tua borsa. Ci tufferemo insieme. L’acqua rinfrescherà i nostri corpi, il buio scalderà gli animi. Un vento tiepido soffierà tra noi. Brividi. Ti asciugheró con un abbraccio, il mio naso sfiorerà i tuoi capelli e il tuo collo profumato. Ci sederemo su una barca capovolta, parlando delle nostre città, delle nostre professioni, e delle nostre relazioni andate male.  “Tu non hai fame?” Ci fermeremo davanti ad una saracinesca aperta a metà, richiamati dal profumo dei cornetti appena sfornati. Ti sporcherai un angolo della bocca col cioccolato. Userò quella scusa per avvicinarmi e baciarti. Le mie labbra si arrampicheranno sulle tue, sentiremo le lingue inseguirsi e giocare . Ti accompagneró a casa tenendoti la mano, coi piedi scalzi sporchi di sabbia, mentre il sole sorge e le vie si colorano di luce. “Vuoi salire?”. Faremo l’amore con passione, sentiremo la pelle salata e il cuore dolce. Ci addormenteremo nudi, con un lato del viso sul cuscino e gli sguardi che si spengono lentamente. Ci sveglieremo qualche ora dopo perchè i raggi del mattino avranno invaso la tua camera e il caldo comincerà a farci sudare. Ti prenderò un bicchiere d’acqua, mi lascerai il tuo numero. “Devo andare, altrimenti perdo l’aereo”. Ripartirò il giorno dopo. Ci sentiremo poco. Rimarrai nascosta nella tua città, probabilmente tornerai col ragazzo che avevi lasciato, quello che piaceva solo alla tua famiglia. Io viaggerò più spesso per lavoro, probabilmente tornerò a lottare col mercato in crisi, quello in cui credevo tanti anni fa. Mi chiamerai una sera qualunque d’autunno, quando sarai uscita da sola con le amiche e avrai bevuto troppo vino a cena. Parleremo trenta minuti al telefono, fantasticheremo su come sarebbe stata una nostra relazione. Una coppia felice che guarda un film romantico mentre fuori piove? La cena con consegna a domicilio, le coccole sul divano? Una coppia che non si scambia mai un gesto d’affetto in pubblico, che litiga per decidere cosa fare? Non lo sapremo mai, forse è meglio così. Non importa. Saremo comunque un’emozione, un autoscatto tra le immagini vecchie dei nostri  cellulari che ci ricorderà un momento felice, un ragazzo e una ragazza che si ameranno per una notte, un orgasmo fisico che non diventerà mentale. Una storia d’estate da raccontare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...