La scrittura: un’arte creativa

Senza la scrittura le parole non hanno presenza visiva, possono solo essere “recuperate”, “ricordate”

scritturaApro il mio primo articolo con questa citazione del filosofo statunitense Walter Ong, per sottolineare l’importanza dell’arte più antica del mondo. La nascita e l’evoluzione della scrittura ha condotto l’umanità non solo alla letteratura, alla poesia, al progresso, ma ha anche dato a chiunque la possibilità di esprimere sentimenti,  opinioni, concetti. Senza la scrittura non sarebbe nato il giornalismo, non sarebbero nate le grandi religioni tramandate nei secoli dai testi sacri, non sarebbero nati neanche i blog. Le iscrizioni preistoriche, le scritture per cunei,  i primi manoscritti,  le macchine da scrivere, i personal computer,  i tablet e gli smartphone, rappresentano le tappe che hanno viaggiato in  parallela con la storia della scrittura. Si sono evoluti gli “strumenti” usati per scrivere, ed i “supporti” che permettono la conservazione delle parole nel tempo.

Se pensiamo a qualsiasi tipo di opera letteraria, cinematografica, musicale non dobbiamo dimenticare che essa è il risultato di un’espressione ben precisa di parole scritte da qualcuno. La nostra idea della parola scrittore ci raffigura immediatamente un autore importante che scrive per professione, specializzato in un genere letterario, con un curriculum ricco di libri pubblicati. In realtà può considerarsi uno scrittore chiunque crei un lavoro scritto, per questo anche io posso millantare scherzosamente di esserlo. Nello specifico, l’autore di opere letterarie, come un romanzo per esempio, è colui che ne concepisce il disegno nella propria mente. La sua abilità viene misurata attraverso l’utilizzo del linguaggio narrativo per esprimere idee e immagini.

Anche uno spot pubblicitario è figlio di di un preciso testo. Il copywriter è infatti la persona che scrive tutte le parole dello spot,  lavorando insieme all’art director per integrarle alle immagini della comunicazione pubblicitaria.

La buona riuscita di un film molto spesso viene attribuita alle tecniche di inquadratura del regista o all’interpretazione del cast, ma c’è una persona che riveste un ruolo fondamentale, a cui gli ambiti premi Oscar del cinema dedicano ogni anno una statuetta: lo sceneggiatore. La sceneggiatura  è un testo destinato ad essere girato o filmato, e costituisce il primo e fondamentale passo nella realizzazione di tutte le opere cinematografiche e di tutte le serie televisive, molto in voga oggi nei palinsesti delle emittenti satellitari. Lo sceneggiatore è quindi l’autore che si occupa della scrittura di tutte le battute, sviluppandole da idee nuove ed inedite (sceneggiatura originale), oppure riadattandola da un romanzo o da un testo teatrale (sceneggiatura non originale).

Quante volte abbiamo rubato frasi da una canzone che ci piace per postarla su un social network, o addirittura per tatuarcela sulla pelle? Questo perchè la scrittura è sempre più esaltata dal mondo della musica. Facciamo chiarezza: chi scrive il testo di una canzone viene chiamato autore, chi scrive ed interpreta la canzone viene chiamato cantautore.

In conclusione, la scrittura è l’arma più acuta della nostra mente, che ci permette di tradurre le idee e le immagini, modellandole con le nostre forme di linguaggio più creative.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...